Che cosa è la medicina estetica?

In un’era particolarmente polarizzata sulla bellezza e sulla cura della persona, un numero sempre maggiore di persone, di ogni sesso ed estrazione sociale, va rivolgendo la propria attenzione ad una nuova disciplina medica: la medicina estetica. La medicina estetica è una branca medica rivolta al miglioramento della qualità di vita, intendendo la salute non solo come assenza di malattia, ma anche come condizione di benessere psico-fisico. Una medicina che mira sia alla prevenzione che alla correzione di dismorfismi, difetti fisici, inestetismi.

Questa nuova dicliplina medica è nata in Italia dall’intuizione del Prof. C.A. Bartoletti, con la fondazione della “Società Italiana di Medicina Estetica” (S.I.M.E.) nel 1975.

Oggi, i pazienti che si rivolgono al medico di medicina estetica non richiedono più, come in passato, una bellezza “pronta e subito”, ma di porre le premesse per invecchiare in condizioni di forza e salute, mantenendo una condizione fisica e mentale ottimale in relazione alla propria età. Nella fase preventiva, il medico di medicina estetica insegna al paziente a conoscere, accettare, proteggere e gestire il proprio fisico limitando al massimo i problemi legati all’invecchiamento. Nella fase correttiva, il medico di medicina estetica elabora un programma personalizzato per il raggiungimento degli obiettivi terapeutici, facendo ricorso a metodiche e tecniche mediche, cosmetologiche, chirurgiche, fisiochinesiterapiche e termali. La correzione dell’inestetismo rappresenta il momento finale di un percorso articolato nel quale dall’inquadramento generale del paziente si trae lo spunto per una vera e propria educazione preventiva.